You are what you is

UfficioLeave a Comment

– Io sono come sono.

– Cerca di cambiare.

– Ecco, sono cambiato.

– Non sei più quello di una volta.

Elio e le storie tese, Cara ti amo

“Sono come lei, non sono come voi, sono come te, sono come tu mi vuoi, sono come tutto, non sono come te, sono come scrivo, sono come il coccodrillo, non sono come gli altri, sono come mafia, sono come me, sono come la terra, sono come suono, sono come Omero, sono come il fiume che scorre, sono come Cenerentola”.

Se, nella nostra continua ricerca di un’identità precisa, decidessimo un giorno di affidarci allo scaffale di una biblioteca ben fornita – forse più in quantità che in qualità – questo sarebbe il possibile risultato della nostra rapida ma infruttuosa ricerca.

Chi siamo? Come ci vedono le altre persone? Siamo ciò che abbiamo deciso di essere o qualcuno ha deciso che siamo ciò che abbiamo deciso di avere?

Il tema del campo di quest’anno è quello dell’identità – e insieme, naturalmente, della differenza, come ci suggerisce un filosofo tedesco: con giochi di ruolo, discussioni plenarie e attività individuali cercheremo di non uscirne più confusi e confuse di prima…

Ricordiamo che:

    Prenotazioni online non sono disponibili per questo campo.

Lascia un commento