Campo Genitori e Figli 2013

Campo Genitori e figli/e – sab 13/07-sab 20/07

Genitori con figli/e dai 3 ai 14 anni

FACCIAMO CHE IO ERO….

 

La staff è pronta per un nuovo, entusiasmante e soprattutto FAVOLOSO campo Genitori & Figli,
giunto alla sua 7° edizione.
Una settimana all’insegna della relazione con l’altro e con l’altra (sia grande che piccina) e
della condivisione di emozioni ed esperienze; una settimana tutta agapina, per estraniarci dalle
nostre, spesso stressanti, dinamiche familiari quotidiane.
E cosa c’è di meglio di una FAVOLA, per evadere dalla realtà e cominciare a sognare??
Mollate gli ormeggi, ciurma! E preparatevi a partire per un viaggio nel magico mondo della
fantasia!
Come avrete capito, quest’anno il nostro campo tratterà il tema della… FIABA.
Durante le mattinate, in gruppi di genitori e figli/e divisi/e in base all’età, ci confronteremo,
discuteremo, fantasticheremo per capire quanto e come siano presenti le fiabe nella nostra
vita, o anche in quali momenti ci sentiamo orchi, e in quali magari principesse… o ancora, in
quanti modi si può raccontare, leggere o inventare una fiaba….
E i pomeriggi???? Tutti insieme appassionatamente, grandi e piccini!
Daremo sfogo alla fantasia più sfrenata: giocheremo, imiteremo, ci travestiremo, faremo finta
di essere… tutto quello che vorremo!
Ovviamente non potranno mancare le favole della buona notte, nè la caccia al tesoro delle
meraviglie, o la gita a caccia di sassolini… Ma soprattutto non mancherà il grande Mago
Vladimiro, che ci considera ormai una tappa fondamentale del suo tour estivo in Europa.
Quest’anno c’è anche una grossa novità: apriremo le porte ad un altro gruppo di simpatiche
bestioline, gli elefanti!! Ovvero le ragazze e i ragazzi delle medie, che andranno ad aggiungersi
agli ormai collaudati gruppi delle marmotte (materne) e delle giraffe (elementari).
Allora, aprite la valigia e metteteci dentro: una torcia per le canzoni intorno al falò, tutti i
travestimenti che riuscite a trovare (e a farci stare dentro…) e qualunque strumento musicale
ci sia nei paraggi!
Aggiungete tanta voglia di divertirvi, un sacco di buonumore e una valanga di fantasia!
Bene, ora anche voi siete pronti e noi…VI ASPETTIAMO!!!!

I giochi e le attività sono pensati per bambini/e e ragazzi/e dai 3 ai 14 anni. I/le più piccoli/e sono comunque i benvenuti/e!

 

IMPORTANTE

Si raccomanda di avvisare l’ufficio di Agape al momento dell’iscrizione e la staff al momento dell’arrivo di eventuali allergie e/o intolleranze (alimentari e non solo), malattie o disturbi particolari. Si ricorda inoltre che il campo inizierà con la cena del primo giorno e terminerà con la colazione dell’ultimo giorno di campo. Non saranno accettati arrivi posticipati o partenze anticipate, per consentire un buon inserimento nel gruppo ed il regolare e sereno svolgimento del campo. Chiediamo inoltre una totale reperibilità in caso di problemi che possano portare ad una partenza anticipata dal centro.

Quote di partecipazione a persona per i sette giorni di campo

Il costo medio di un giorno ad Agape è di 37 euro a testa. Questa cifra, moltiplicata per il numero di giorni di un campo e che corrisponde alla quota base del campo, copre unicamente i costi vivi di soggiorno, ma nessuna delle ulteriori spese (materiali, rimborsi viaggi di relatori, staff, ecc.).

La quota ordinaria, invece, considera anche i costi complessivi di gestione di un campo e dunque, copre il costo il costo effettivo di partecipazione.

Segue poi la cosiddetta quota sostenitora, che è quella che ci aiuta ad integrare le quote base e contribuisce al fondo “borse campo”, in modo che ogni campo si possa di fatto mantenere da solo, con la solidarietà reciproca.

La quota entusiasta infine, come dice il nome stesso, invita, chi nel progetto di Agape crede fino in fondo, e ritiene di averne la possibilità, a sostenere anche la progettualità complessiva di un centro che ha sempre vissuto del volontariato e del contributo libero di chi partecipa alla sua vita.

Per chiunque invece anche la quota base fosse troppo onerosa, ricordiamo che Agape mette a disposizione delle borse campo (parziali o totali) e che è sufficiente richiederla all’atto d’iscrizione.

Potete scegliere in funzione del vostro reddito, del vostro impegno per Agape, delle vostre disponibilità del momento. Pagare una quota-campo ad Agape non è come pagare un albergo; non ci sono, infatti, clienti e personale, il servizio offerto non dipende da quanto si paga. I residenti/e e i campolavoristi/e offrono volontariamente tutto o parte del lavoro che è messo al servizio della comunità, in modo che chi partecipa ad un campo possa farlo nelle migliori condizioni possibili. I momenti di collaborazione al servizio comune, previsti per tutti, sono anche un modo di conoscere chi vive in questa settimana ad Agape. I soldi che voi pagate non servono solo per voi durante la settimana in cui siete presenti, servono anche a mantenere una struttura di più di 60 anni, a creare nuovi progetti e a permettere ad altri di partecipare alle varie attività. Questo è uno dei molteplici sensi dell’AGAPE.

QUOTA BASE: 266 euro
QUOTA ORDINARIA: 322 euro
QUOTA SOSTENITORA: 357 euro
QUOTA ENTUSIASTA: 434 euro

I figli e le figlie sono da intendersi campisti e campiste a tutti gli effetti, per cui le quote da prendere in considerazione sono le stesse degli adulti. Ci rendiamo conto delle difficoltà che questo può generare in alcune famiglie, ricordiamo pertanto che è possibile richiedere borse campo parziali (1/3 della quota, 2/3 della quota) o anche totali. Sarà cura della direzione del centro raccogliere le richieste e comunicare il prima possibile l’assegnazione delle borse campo.

Al di sotto dei due anni i figli e le figlie non pagano, fra i due e tre anni, non essendoci attività previste espressamente per loro (ma restando aperta la possibilità di partecipare alle attività delle marmotte), la quota è di 25€ al giorno, per un totale di 175€ per il campo.

Per confermare la propria iscrizione al campo è necessario versare sul ccp. 20378105 intestato ad Agape Centro Ecumenico (IBAN IT85 T076 0101 0000 0002 0378 105) la quota di iscrizione al campo o una caparra di Euro 75.00, procedendo poi al saldo della quota all’arrivo ad Agape.
La caparra non verrà restituita in caso di mancata partecipazione.
Poiché i/le partecipanti riceveranno la rivista “Agape Immaginaria” chiediamo un offerta minima di 4 Euro.

Avvisi per chi viene ad Agape

  • Partecipare ad un campo ad Agape significa far parte della vita comunitaria del centro per una settimana. Chi viene ad Agape per partecipare ad un campo, ad un soggiorno di studio o a passare un periodo di ferie è invitato a rispettare alcune regole.
  • Accetta di partecipare interamente alla vita del campo con le sue attività di studio.
  • Partenze anticipate e arrivi posticipati non sono consentiti; in caso di partenza anticipata imprevista la quota non è rimborsabile nemmeno parzialmente.
  • Adulti/e e ragazzi/e con più di 15 anni devono essere muniti di Carta di Identità o documento valido.
  • Ad ogni partecipante si chiede di collaborare nel servizio a tavola e nell’asciugatura dei piatti, sia perché è un aiuto necessario sia perché è per noi un importante segno di condivisione del lavoro.
  • Agape non risponde di incidenti o danni che dovessero verificarsi nel corso dei campi per inosservanza delle disposizioni del regolamento interno e delle regole decise di volta in volta nei diversi campi. Il centro risponde del denaro contante e degli oggetti dei partecipanti ai campi solo se espressamente consegnati in custodia. Agape chiederà il rimborso di danni provocati dagli ospiti.
  • Ad Agape (1.600 m di altitudine) d’inverno c’è la neve. Sono necessari sia indumenti caldi e comodi sia calzature idonee.
    Le stanze sono da tre o quattro letti con i bagni al piano, non sono previste camere singole o doppie. Agape fornisce lenzuola e coperte, ma si chiede agli ospiti di portare gli asciugamani.
  • Per le normative igieniche non è consentito ospitare cani o altri animali nella struttura.
  • Agape non può somministrare medicinali. Se vi sono necessità particolari è necessario fornirsi dell’occorrente prima di arrivare. Il dispensario farmaceutico di Prali non è aperto tutti i giorni.